MERCURIO FESTIVAL 2022

24

Settembre

invitato da
Anteprima Regionale

Credits

idea, corpo e voce Elena Rivoltini

Sinossi

Nel live che ho pensato per Mercurio ogni suono sarà prodotto dalla mia voce, processato elettronicamente e spazializzato in una quadrifonia. Nelle culture antiche si praticavano rituali vocali che inducevano la persona in uno stato alterato della coscienza con il fine di guarirla. Tra i nativi americani Chippewa la trance ipnotica indotta attraverso la ripetizione del canto dello sciamano aveva funzione analgesica. La performance è una riproposizione contemporanea dell’ipnoterapia vocale, una seduta di ipnosi sonora collettiva. Stesi a terra, sentite il vostro corpo, ascoltate il vostro respiro, ascoltate il mio respiro che si fa ritmo, suono, partitura, pratica magico vocale.

 

 

Bio

Elena Rivoltini lavora come attrice, performer vocale e compositrice. Diplomata presso la Scuola del Piccolo Teatro di Milano, porta avanti parallelamente gli studi di canto lirico rinascimentale e barocco. Esplora le potenzialità drammaturgiche dello strumento vocale attingendo alla musica sacra, al canto gregoriano, alla techno, al melologo antico e alla spoken poetry. È autrice ed esecutrice di performance per spazi teatrali e non, come club, gallerie d’arte, cappelle sacre e parcheggi. Ha lavorato per Biennale Musica di Venezia, Triennale di Milano, Biennale Teatro di Venezia, Piccolo Teatro di Milano, Teatro Argentina e Teatro India di Roma. È stata performer di Bob Wilson in Odyssey. Parla cinque lingue: italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo e lavora occasionalmente come traduttrice e scrittrice.   

24

Settembre

22:30

Voce – Elena Rivoltini

Spazio Franco